SS 5.3: Studio di fattibilità per la realizzazione di dispositivi optoelettronici organici con tecnica serigrafica

In questa attività sarà effettuato uno studio dettagliato riguardo le modalità con cui realizzare dispositivi optoelettronici organici, quali OLED e OPV, mediante la tecnica di deposizione serigrafica (screen printing), che si ritiene essere in grado di produrre dispositivi a basso costo e in grossi volumi, anche quando lavora in configurazione roll-to-roll.

Verranno analizzati i diversi aspetti della realizzazione dei dispositivi. In particolare, saranno valutati i materiali che possono essere impiegati con tale tecnica: a partire dai substrati, che devono essere disponibili anche sotto forma di nastri, fino ai conduttori, ai materiali attivi e agli strati barriera e di incapsulamento dei dispositivi.

Particolare attenzione sarà dedicata ai trattamenti preliminari, i quali devono essere attuati sui substrati per agevolare la deposizione dei vari materiali: in primis i conduttori polimerici o inorganici per alimentare i dispositivi, ma poi anche gli strati barriera contro la permeazione dei gas atmosferici, nel caso si vogliano sperimentare substrati polimerici, e gli strati di adattamento ottico, per migliorare l’efficienza e l’efficacia dei dispositivi.

Inoltre, si studieranno i trattamenti che possono essere applicati sia dopo la realizzazione dei singoli strati dei dispositivi sia quelli per i dispositivi finiti; infine, le caratterizzazioni che possono essere effettuate lungo il processo, per controllare la bontà delle deposizioni e dei trattamenti effettuati, valutando come poter effettuare misure di spessore, elettriche e ottiche, lungo una linea di processo.

Le attività di questo RI sono svolte da ENEA, FOS, SESMAT e BTP-Tecno.

Risultati finali verificabili:

  • Rapporto tecnico sullo studio di fattibilità per la realizzazione di dispositivi optoelettronici organici con tecnica serigrafica.
Based on JoomlaShine JSN Metro template - Web Development: Renato Gottscher / FORMIT