Metodologie di smaltimento e recupero

Metodologie di smaltimento e recupero

Design

Nell’ambito del Laboratorio Pubblico Privato TRIPODE, ENEA ha ideato e progettato un prototipo di impianto per il trattamento e la sintesi di polveri ceramiche a partire da matrici solide e gassose, basato sulla tecnologia della torcia a plasma. Inoltre ha sviluppato un processo per il recupero e il riutilizzo dei materiali di valore (chip e antenna) dai TAG RFID a fine vita e ha realizzato TAG dimostrativi che utilizzano chip recuperati e antenne in fibra di carbonio.

 

Descrizione

L’applicazione dei nanomateriali è sempre più diffusa in molti prodotti ad alto contenuto tecnologico e assume un’importanza sempre maggiore nelle problematiche ambientali. In questo quadro, i prodotti basati sulle nanotecnologie appartenenti ai settori dell'elettronica organica di nuova generazione, realizzati anche con tecniche di stampa e fabbricati anche su substrati polimerici flessibili, occupano un ruolo di primo piano.

Solitamente le matrici organiche utilizzate appartengono a queste categorie: fogli di polimeri (PET o PEN) 50-200 micron contenenti nanoparticelle per migliorare le proprietà “di barriera”; film di ossido di metallo o nanotubi in compositi a matrice polimerica per i materiali anodici; film multistrato con deposizione alternata ceramica/ polimero; polimeri coniugati additivati con nanoparticelle semiconduttori, inchiostri conduttivi a base di nanoparticelle di Ag, Au, Cu.

 

Mercato

Un potenziale interesse in ambito scientifico riguarda il prototipo di plasma termico che trova impiego in svariati campi di ricerca in cui è necessario studiare i processi di produzione dei materiali submicronici e nanometrici. Un potenziale tipo interesse in ambito industriale riguarda l’impianto in sé che rappresenta una tecnologia di avanguardia che consente di testare i processi su piccoli lotti produttivi per applicazioni nel campo dei compositi strutturali, dell’elettronica e dei sistemi catalitici. Il processo di recupero dei TAG da RFID invece pone l’accento sul riciclo, riuso e recupero di questi materiali di valore contenuti nella nuova elettronica di largo consumo e quindi ad un mercato emergente di materie prime seconde.

 

Settori industriali e produttivi

Dispositivi per la ricerca scientifica e tecnologica. Produzione di nanopolveri ceramiche.

Based on JoomlaShine JSN Metro template - Web Development: Renato Gottscher / FORMIT